Sport: per le mamme o per i bambini?

Mi sto informando sui corsi sportivi che si tengono nella mia zona. L’offerta è ampia ma lo scopo educativo a volte mi sfugge. Al telefono gli allenatori danno un’immagine di sè quasi inquietante. C’è stato chi mi ha chiesto……se il bambino è sveglio, perchè loro non vogliono “perdere tempo con uno ha voglia di giocare” (corso di karate). C’è stato chi mi ha detto che a quest’età (sei anni) devono fare due lezioni settimanali di un’ora e mezza ognuna, più l’allenamento del sabato in previsione della partita di domenica e “lo faccia partecipare a ogni incontro o mi squilibra la squadra” (corso di calcio). Il premio del corso per mamme anzichè per bambini lo darei all’allenatore di basket, che alle mie domande sulla frequenza delle lezioni risponde: “Facciamo due lezioni alla settimana di un’ora, se vuole portarlo una volta sola, non importa, tanto per due anni fanno solo palleggio”. Nel senso che si scambiano la palla, imparano i passaggi? “No, nel senso che la fanno rimbalzare per terra!” Sta scherzando? “Assolutamente no, cosa vuole fargli fare prima degli otto anni? Però sappia che con i 300 euro che paga di quota annuale vi diamo anche la tuta e la divisa che poi potete tenere e dovete venire una volta al mese ai raduni dei club di minibasket” A fare palleggio…100 bambini con 100 palloni che rimbalzano in una palestra: un delirio!

Ho una fortuna incredibile nel trovare gli allenatori o sono davvero tutti così? A cosa serve uno sport fatto in questo modo?

Annunci

4 pensieri su “Sport: per le mamme o per i bambini?

  1. valentina

    Mio figlio (7 anni e mezzo) l’ho iscritto ad un corso di calcetto, su sua scelta.

    L’allenamento è tre giorni alla settimana per un’ora e 15 minuti a seduta, per me è eccessivo ma mio figlio è entusiasta….

    Premetto questo per dire che il mister che è giocatore professionista ha precisato che il corso in realtà serve allo sviluppo psico motorio, con ovvia attenzione all’aspetto calcistico, ma che non si impara, “come hanno chiesto alcune mamme” a fare la rovesciata.

    Perciò se tu hai trovato allenatori fuori di testa ti dico che anche le mamme ci mettono il loro!

  2. vogliounamelablu

    io sono circondata: alla scuola materna del mio grande tutti i bambini fanno attività extrascolastiche dal secondo anno.. non so che fare..

  3. Caffenero Autore articolo

    In cuor mio vorrei dirti: TIENI DURO!
    Ha più bisogno di te, dei suoi spazi a casa (visto che di giorno frequenta l’asilo), di conoscer i suoi limiti (una torre di costruzione che cade forse è più utile un insegnante che urla a vanvera) che non di un’ora passata a correre come un matto.
    Tra un paio di giorni ti faccio vedere cosa ci siamo inventati dall’anno scorso per scatenarci quando non e possiamo proprio più.
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...