Prova l’homeschooling

 BannerFans.com

Iniziativa aperta a tutti. ATTENZIONE: Ho modificato i codici del banner

Credo che l’homeschooling, inteso come educazione familiare, possa avere molte forme: totale, part-time, saltuaria. C’è chi chiama questa attività in vari modi (a me piace questo) e lo ha sempre fatto e chi vorrebbe provare ma non ha tempo o non sa da dove partire. Tutti questi genitori hanno in comune il desiderio di dare ai loro figli (da soli o affiancando il programma scolastico) una EDUCAZIONE DI QUALITA’ e per raggiungere il loro obiettivo sono costantemente alla ricerca di stimoli, spunti, soluzioni, nuovi approcci.

Nella Scuolainsoffitta vorrei ci fosse spazio per tutti: per chi ha fatto dell’homeschooling uno stile di vita e per chi lo pratica come un hobby. Gli spunti servono a tutti e sarebbe bello condividerli.

Tutta questa premessa serve per presentarvi questo appuntamento (mensile? settimanale? vedremo) in cui proporrò un tema e vi chiederò di partecipare suggerendo un’idea.

Il primo tema è IL CINEMA. Ci aspettano dei week-end piovosi, delle festività in casa, sarebbe bello avere una lista di film (o cartoni animati) che sono serviti come spunto per parlare di storia, geografia, astronomia o qualunque altra materia.

Su questo blog avete già letto di come siamo partiti dal film “I Goonies” per parlare di mappe e pirati, di come abbiamo usati “Le mie grosse grasse vacanze greche” per parlare dei miti greci.

Se vi viene in mente un film che possa essere utile come spunto didattico, scrivetelo in un commento qui sotto. Se avete un blog dove ne avete parlato dettagliatamente, inserite il collegamento alla pagina.

Vorrei farne un appuntamento frequente.

Se vi piace il banner di questa iniziativa, potete inserirlo nei vostri blog copiando questo codice:

<a href=”https://scuolainsoffitta.wordpress.com/2010/11/19/prova-lhomeschooling/“><img src=”http://img89.imageshack.us/img89/897/8609296274c1530m3r.jpg&#8221; border=”0″ width=”180″ height=”130″ alt=”BannerFans.com” /></a>

oppure inserite un link a questa pagina e incollate l’immagine caricandola se il programma ve lo permette o copiando questo collegamento:

http://img89.imageshack.us/img89/897/8609296274c1530m3r.jpg

Ditemi se funziona. Ciao
****************************************************************
Le idee dai Vostri blog:
Mens Sana
Tajinedipensieri
Twins(bi)mamma
A scuola con Matilde
Mammaemimma
Bluntblume
Vogliounamelablu

Annunci

50 pensieri su “Prova l’homeschooling

  1. Mammavolipindarici

    Io parlo di homeschooling/scuola familiare nonostante mio figlio non abbia nemmeno due anni in quanto trovo appagante e stimolante astrarmi e pensare al periodo scolastico (anagraficamente e convenzionalmente parlando) come la naturale prosecuzione di quanto accade nei primi anni di vita (anche se mi rendo conto che ai giorni nostri spesso si è costretti a delegare la crescita dei propri figli ad altre persone o ad un’altra istituzione fuori la famiglia già a partire dai primi mesi di vita anche per un numero consistente di ore per giornata).

    La mia presenza quindi si pone un po’ fuori dal contesto che intendi creare ma mi piacerebbe comunque inserire il logo nel mio blog, sarebbe un problema?
    Seguirò con piacere la vostra rubrica!

    Complimenti per l’idea! Bravissima!

  2. Caffenero Autore articolo

    Brava, prendi il logo, però dai concentrati e pensa a un film che proporresti a tuo figlio, magari non subito. Un film che hai visto da bambina e ti ha fatto venire voglia di imparare qualcosa. Ho un debito con te: dovresti vederlo lunedì l’articolo che ti avevo promesso (un gioco per i bimbi piccoli). Ciao

  3. Mammavolipindarici

    Premetto che ho dei gusti un po’ sui generis-
    Tra i film inseriti nella mia personale lista (abbozzo sempre una stima dell’età presumibilmente adatta), potrei suggerirei :

    – Mediterraneo (film che può dare diversi spunti sia geografici che storici)

    – La strada per Eldorado, regia di Bergeron- Don Paul, cartone che offre spunti di storia, geografia e di grandi valori

    -la storia infinita (spunti per parlare anche della fantascienza e anche di concetti filosofici oltre che psicologici)

    se dovessero piacere, mi butterei anche sul Cinema italiano d’altri tempi, film che con ironia e risate si sono resi depositari fedeli di scene di vita quotidiane e veraci (anche qua si possono cogliere spunti di natura geografica, storica, culturale).

    Un’idea interessante potrebbe poi essere quella di seguire il filo storico riguardo ad un tema. Scegliendo un tema, si potrebbe vedere come è stato trattato dal primo ‘900 a seguire (cosa che offre anche la possibilità di fare qualche accenno alla storia dei costumi cinematografici)

    Ora la smetto, mi pongo un freno perchè la mia mente e la mia mano stanno spiccando troppi voli.

  4. Mammavolipindarici

    Per il banner, io ho salvato l’immagine e ho inserito il link a mano, provate così se non vi funziona.

    Per rispondere alla domanda, da bambina amavo i film a cui in parte ho già fatto cenno ossia “matrimonio all’italiana”, “cerasella”e Totò nelle sue geniali interpretazioni.
    Con questo elenco faccio riferimento ai film “instancabili” cioè quelli che vedevo e avrei visto senza interruzione.

  5. Mammavolipindarici

    Ops ho dimenticato : mio figlio al momento non segue la tv, non ha film preferiti né cartoni (forse forse il dvd regalatoci della linea little einstein-disney riscuote un po’ di successo ma solo per le musiche); non ha ancora interesse né la capacità di astrarsi e di lasciarsi andare nel coinvolgimento catartico, il contatto ora avrebbe solo effetti negativi.
    Se può essere ascrivibile alla categoria film (intesa in senso lato) sfruttiamo il “teatro fai da te” come intrattenimento di questo tipo. Cartonando delle immagini si possono creare storie avvincenti e sbizzarrirci nei più svariati contesti, epoche, atmosfere, etc.

  6. Cosmic

    di spunti per insegnare qualcosa su qualunque materia se ne trovano in qualunque film. visto che la mia formazione è scientifica i primi che mi vengono in mente sono:

    – Navigator: Teoria della relatività
    http://it.wikipedia.org/wiki/Navigator

    – E.T.: astronomia, fisica, biologia (ricordate il momento in cui i ricercatori della NASA trovano che E.T. ha il DNA?)
    http://it.wikipedia.org/wiki/E.T._l%27extra-terrestre

    mentre scrivevo me ne sono venuti in mente tanti altri…

  7. Catia

    Partecipo volentieri.
    Tra poco avrei iniziato a pubblicare una serie di post dedicati a ” i classici per i ragazzi tra letteratura e cinema”. Credo che la tua iniziativa arrivi al momento giusto. Facci sapere quando partire.
    Un abbraccio e grazie

  8. Catia

    Solo una piccola nota, il codice ascii del doppio apice non e’ quello corretto, se sostituite ” con ” il banner funziona ( ” non e’ riconosciuto come codice html)

  9. Palmy

    Io l’ho messo a mano, anche perché così rimandava come link a banner fans e tu non hai messo una tag specifica per l’inziativa, quindi ho caricato l’immagine e ho messo il link al tuo blog, va bene? Il mio post lo pubblicherò domani alle 14 e 50. Tu qui raccoglierai tutti i links dei partecipanti?

  10. Pingback: Al cinema “in soffitta” « Un'esperienza di homeschooling part time

  11. Claudia

    Che carina questa iniziativa 🙂
    Un anno fa non conoscevo il termine “homeschooling”. Poi ho iniziato a frequentare i blog e ogni tanto mi capitava di leggere questa parola. Piano piano ho capito cosa significava. Mi piace sbirciare i blog delle mamme che fanno homeschooling perchè sono ricche di spunti, di lavoretti da fare con i bimbi. Il mio bimbo frequenta la scuola materna e fra tre anni inizierà ad andare in una classica scuola. Questo non vuol dire che io non mi diverta insieme a lui ad imparare ogni giorno tante cose. Mi piace soprattutto costruire giochini insieme a lui, scoprire le cose che lo lasciano a bocca aperta o lo fanno saltellare dalla gioia. Magari faccio homeschooling per hobby e non lo so! Se mi viene in mente qualche film te lo faccio sapere. Quello che invece volevo farti notare è che molti dei cartoni animati che oggi sono di moda aiutano i bimbi ad imparare qualcosa di utile. Il mio Topastro guarda spesso Dora l’esploratrice, Diego, Manny Tuttofare… che insegnano qualche parola di inglese. I numerotti che insegnano a contare. Team Umizoomi che utilizza le forme geometriche per comporre vari oggetti, Little Einstein che insegna i motivetti della musica classica e diversi termini legati alla musica. Kirikù che aiuta a conoscere gli animali e le loro caratteristiche… Ce ne sono davvero tantissimi, per tutti i gusti. Chiaramente i bambini non imparano poi tantissimo da questi cartoni animati, specie se li guardano da soli, ma a me fa molto sorridere il mio Topastro quando siamo in giro e mi dice: vedi, quella è una sequenza di colori, oppure pronuncia qualche parola in inglese 🙂

  12. vogliounamelablu

    io non so se sto facendo homescooling. certo non perdiamo occasione di spiegare e approfondire con il nostro bimbo di 4 anni e mezzo le cose che gli interessano e magari trovare collegamenti con esperienze che ha già fatto.

    il banner lo metterò di sicuro. il mio bimbo i film lunghi non li vuole vedere, per ora. ma spesso cerchiamo su YouTube dei corti d’animazione in lingua originale, e lui non ha problemi a guardarli in francese, inglese o spagnolo. Tanto ci siamo anche noi che eventualmente gli spieghiamo cosa sta succedendo. Gli spieghiamo in quale paese si parla la lingua che sta ascoltando (guardando sulla palla mappamondo che abbiamo in salotto), capisce che non tutti parlano come noi e qualche parola l’impara. Spero di riuscire presto a fare un post con i film grazie ai quali ha imparato i numeri in inglese, se può interessare.

  13. twins(bi)mamma

    ciao ti ho scoperta … mi piace il tuo blog..l’ho linkato tra i miei…domani scriverò un post per aderire al tuo progetto..i miei ancora non seguono molto i film ma posso parlare di serie dvd che per me hanno rappresentato un buon stimolo di crescita…. ciao a presto..

  14. Caffenero Autore articolo

    Ho provato a modificarlo, lo provate per piacere?
    Scusate il disguido, lo avevo provato su due blog wordpress e funzionava.
    Grazie
    Ciao

  15. Caffenero Autore articolo

    Sicuramente si trovano spunti in ogni film, anzi ormai mi sto specializzando nei collegamenti “alla Mentana”, però a volte non mi vengono in mente film adatti a bambini. Ad esempio, non ho prenotato (noi li prendiamo in biblioteca) E.T. invece sarebbe proprio dell’età di mio figlio (più o meno).

  16. Caffenero Autore articolo

    Sì, Palmy, ho intenzione di farlo (appena finisco di fare danni con il banner) e poi mi direte se è leggibile (non tutte hanno messo un link)

  17. Cosmic

    ciao Caffenero, sarà che ho vissuto l’uscita di ET andandolo a vedere al cinema quando è uscito, ma secondo me è un classico che ogni bambino (e adulto!) dovrebbe vedere! non vedo l’ora che mio figlio sia più grande per proporglielo. è un film ricco di spunti, scientifici ma anche umani… una storia coinvolgente… quale bambino non vorrebbe essere al posto di Eliott? quindi se ancora i tuoi bimbi non l’hanno visto, guardatelo tutti insieme e poi raccontami le loro impressioni 😉 io per esempio mi sono commossa quando l’ho visto la prima volta, a 6 anni, e mi sono commossa quando l’ho rivisto al cinema nel 2002, quando è uscita la nuova edizione per il ventesimo anniversario!

  18. Caffenero Autore articolo

    L’hai visto a sei anni? Allora è proprio per noi.
    Sono curiosa di vedere se si commuove, sarebbe una novità per il mio ometto.
    Lo prenoto così magari domenica prossima lo vediamo.

  19. Piccolalory

    Valgono anche i cartoni animati della nostra generazione :-)?
    Leti ed io riguardiamo insieme Heidi ed è fantastico per “imparare la natura” anche se viviamo in città: i ritmi delle stagioni, bellezza e pericoli della montagna, cosa mangiano gli uccellini, cosa sono le migrazioni, come affrontare un temporale… e quanti spunti Waldorf e Montessoriani su cui riflettere per noi mamme, il nonno di Heidi era avanti :-)!

  20. Cosmic

    si mi sembra, più o meno… si si è perfetto per quell’età! la storia di un extraterrestre bambino che diventa amico di un bambino umano… è commovente ma non mieloso, è proprio una bella storia 😉

  21. Pingback: Cinema « Buntblume

  22. Eliana

    Bellissima iniziativa. Mio figlio ed io ci guardiamo volentieri dei film sia al cinema, sia su DVD. Mi piacciono molto i cartoni animati e l’ultimo che ho visto era veramente ben fatto per quanto riguarda il tema (ecologia, temi legati al clima e al mutamento climatico). Il film si chiama “La conferenza degli animali” tratto e riadattato dall’omonimo libro scritto da Erich Kästner. Non so se il film sia tradotto anche in italiano. Concordo con quante di voi hanno lodato E.T. perché è un film che mi è piaciuto molto e che consiglierei a tutti di vedere. L’inverno scorso con mio figlio abbiamo guardato “The Christmas Carrol” ed è stato un ottima scelta sotto le festività natalizie anche per dare un senso a ciò che dovrebbe rappresentare il Natale. Lo scenario era quello tipico delle città durante la rivoluzione industriale in Gran Bretagna. Anche in versione cartone animato non ha perso nulla del suo valore morale e educativo. Il film è tratto dal romanzo di Charles Dickens.
    Per i ragazzi consiglio di guardare “Sognando Beckham” un film che tratta di una ragazza indiana che cresce in Gran Bretagna e vive tra la cultura dei suoi genitori e la cultura del paese ospitante. Dimostra due mondi a volte agli opposti e le difficoltà di adattarsi e vivere in due mondi paralleli così diversi tra loro.

  23. Pepe

    Buongiorno a tutti. Sono un’insegnante di scuola Media e ai miei alunni propongo sempre Balto, un cartoon che permette di parlare delle epidemie, dell’Alaska, dei cani da slitta, ma soprattutto del gruppo e delle responsabilità di chi guida il gruppo. E’ splendido anche per far riflettere sulle diversità, sull’identità e sui meccanismi di emarginazione e sull’accettazione di sè, sulla solidarietà e sul sacrificio. E’ densissimo di messaggi!

  24. Pingback: Cosa facciamo con un film « La scuola in soffitta

  25. sara

    ciao! il banner l’ho messo… per il film a breve pubblicherò la mia idea….
    anche il mio bimbo è piccolino, ma mi preparo per tempo… del resto capiscetutto ed ha una grande sete di apprendere dunque cosa cè di meglio di una mamma che proteggendoti, ti lancia come una freccia verso il mondo….scusa la grammatica ma con una mano scrivo, e con l’altro braccio sostengo il ciuccione…

  26. sara

    Ciao! messo il banner… essendo anche noi homeschooler, se possiamo definirci cosi a solo 17 mesi… in questi giorni siam sempre in giro, per ora consiglio un “cartone animato ” se si puo’ cosi’ definire “Soup opera”, lo mettero’ nel prossimo post con il tuo Prova l’homeschooling …
    Che ne dici di suggerire un altro appuntamento con idee per giocare con gli alimenti come nei miei post “dido’ per celiaci” e coloriamo con gli alimenti ?
    baci

  27. sara

    ciao!
    lo trovo su you tube! noi non abbiamo la tv da tempo….
    vai a vedere la mia nuova iniziativa! se ti piace uniamo le idee e le facciamo tutte “prova l’homeschooling!”

  28. Pingback: Prova l’HS: le collezioni « La scuola in soffitta

  29. Pingback: Prova l’HS: la biblioteca ideale « La scuola in soffitta

  30. Cristina

    Ciao!

    Fare homeschooling per mio figlio è il mio sogno nel cassetto. La voglia ce l’ho, spero tanto di riuscire a realizzare la cosa a livello pratico. Nel frattempo, grazie per l’ispirazione e il sostegno morale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...