Prova l’HS: la biblioteca ideale

BannerFans.com

Libri per educare, libri per scoprire, libri da compagnia, libri per pensare, libri di supporto.

Stilando la lista dei libri ideali per una scuola familiare quali titoli inserireste?

Apro la lista con il mio totem: “Grammatica della fantasia” di Rodari, perchè l’immaginazione è alla base di tutto, ma viene spesso trascurata.

Come sempre, potete scrivere le voste idee qui sotto in un commento o sui vostri blog con un collegamento a questa pagina. Mi raccomando: non dimenticate le motivazioni!

Annunci

45 pensieri su “Prova l’HS: la biblioteca ideale

  1. Palmy

    Ma come mai qui non ha partecipato nessuno? Rimetti in evidenza questo post, è un bell’argomento…
    Io vorrei rispondere “a modo mio” appena è tutto pronto ti mando il link…

  2. Silvia

    Caio Daniele,
    grazie ancora per avermi avvisata…
    Prometto di fare una lista (e anche un post, perchè no?)entro brevissimo tempo, poi ti dico…
    Bellissimo l’argomento: io adoro leggere ad alta voce ai bambini! E’ un modo bellissimo per educarli alla passione per la lettura e al piacere del sedersi a leggere e viaggiare con la fantasia…
    Brava brava!
    Un abbraccio e a presto (promesso!)
    Silvia

  3. supermamma

    i miei child sono ancora piccoli quindi il nostro “studio” si limita al gioco trovo quasi tutto su internet un libro che mi piace molto e affronte il metodo montessori oggi è di Tim Seldin I bambini hanno bisogno di fiducia 🙂

  4. Pingback: Libri in inglese per eta’ prescolare e scolare « Elefante a pois

  5. Caffenero Autore articolo

    La tua lista è davvero interessante. Il libro “Piega e spiega la matematica” l’ho preso sabato, invece della Mason non ho ancora letto niente e i tuoi post mi saranno molto utili. Grazie

  6. Claudia

    Grazie dell’invito! Io non ho libri di studio per scuola familiare. Ho tanti libri: romanzi, storie vere, fantasy… e anche Topastro ha molti libri di favole o storie però non so se sono adatti alla lista che stai stilando. Potrei suggerirti libri di culture diverse, per far conoscere ai bambini diverse realtà. A Topastro hanno regalato un libro scritto in arabo e italiano: Gurnatalla e il gigante senza nome.

  7. Paola HMM

    Grazie dell’invito. 😀 Bellissima questa iniziativa. Mi interessa molto dato che l’anno prossimo dovrò fare homeschooling di italiano al mio bimbo (andando ad una scuola tedesca, l’italiano dovrà “praticalo” a casa insieme a me)…
    Ora ci penso su bene bene e poi ti faccio sapere i “nostri” libri

    Un bacio
    Paola

  8. Simona

    E’ un’idea bellissima.
    Io non sono ancora una mamma e quindi non faccio homeschooling, ma sono un’aspirante maestra e collaboro come operatrice didattica per un’Associazione culturale che organizza laboratori nelle scuole. Ci provo lo stesso?

    “La pedagogia della lumaca” di Gianfranco Zavalloni (c’è anche un omonimo, bellissimo sito), perché è un po’ il mio riferimento educativo: l’arte di rallentare per imparare ad osservare, creare, vivere i ritmi della natura;
    “Il bambino è competente” di J. Juul: contro il pregiudizio della mente infantile come “tabula rasa” sulla quale imprimere le proprie visioni;
    “Che cos’è un bambino?” di Beatrice Alemagna, autrice ed illustratrice che stimo moltissimo (ne parlo anche oggi, sul mio blog), perché non è mai tardi per educare al gusto del bello (e il bello… non è solo Disney). Poi è un libro poetico che secondo me tutti i genitori dovrebbero leggere;
    “Piccolo giallo e piccolo blu” di Leo Lionni: la bellezza della diversità, il coraggio dei bambini che sanno andare oltre le etichette;
    Almeno un libro sui laboratori creativi di Bruno Munari…

    Ciao e a presto!

  9. Caffenero Autore articolo

    Dei tuoi titoli conoscevo solo “Piccolo giallo e piccolo blu”, quindi grazie mille!
    Sono molto curiosa di sapere di più sui laboratori che segui, spero tu abbia voglia di raccontarmelo.

  10. Simona

    Con questa Associazione organizziamo laboratori nelle scuole dell’Infanzia e Primaria su arte e tradizioni locali, la storia di Genova e alcuni aspetti culinari (pesto, focaccia, erbe aromatiche…), ma anche burattini e il tradizionale presepe genovese. In questa settimana invece lavorerò su cacao e cioccolata, appoggiandomi ad un’antica cioccolateria della città e… alla storia delle scoperta dell’America.

    Sono lieta che i titoli ti siano piaciuti!
    A presto.

  11. Simona

    La mia amica (segretaria dell’Associazione) è anche guida turistica e organizza visite per grandi e piccini. Se ti interessa posso mettervi in contatto la prossima volta che verrete qui 🙂

    La mitica cioccolateria è la seguente:
    http://www.trovavetrine.it/viganotti/
    si trova in pieno centro, a due passi da Piazza De Ferrari 😉

    Nel caso che tu abbia bisogno di info, sul mio blog trovi i miei contatti.
    Ciao!

  12. Claudia

    Abbiamo letto per un lunghissimo periodo Tante storie della Nuvola Olga, poi è stato il turno di Pimpa e le due lune. Anche Gurnatalla l’abbiamo letto spesso. Ora sto provando a leggere un libro più lungo, visto che Topastro tra qualche mese compie 4 anni. Ho preso Heidi dalla libreria, il libro di quando io ero bambina!

  13. Claudia

    In effetti non so se è un libro adatto. Ha poche figure e le frasi sono piuttosto lunghe e complesse per lui, forse. Se hai qualche suggerimento particolare, dimmi pure! Volevo leggergli qualcosa di alternativo rispetto alla solite fiabe che gli leggono all’asilo, per cambiare..

  14. Sybille

    Ciao Daniela,
    quanti spunti interessanti nei commenti.
    Permetto di collegarmi al commento di Perfectio Conversationis dove avevo depositato alcune mie proposte.
    Per il resto alcune riflessioni qui (ometto molti titoli perché come sai usiamo quasi solo libri nella nostra lingua, il tedesco):

    – Matematica: ho appena parlato in questo post di un libro bellissimo, “Il mago dei numeri”: http://buntblume.wordpress.com/2011/02/15/introducing-exponentiation/

    – Storia e geografia: a parte i living books che cita Perfectio Conversationis, a casa nostra abbiamo una grande scelta di libri specifici, per bambini e ragazzi e non, su argomenti di attuale interesse (significa anche che facciamo rifornimento settimanale alla biblioteca comunale) – che siano gli antici romani o la seconda guerra mondiale. Trovo importante che anche noi adulti accompagnamo con il nostro interesse (ecco perché anche libri non fatti esclusivamente per bambini) l’argomento attuale. Certe volte poi i ragazzi trovano piú interessanti i libri “per adulti”, che spesso non hanno disegnini colorati ma fotografie dei luoghi autentici. Inoltre da sempre i ragazzi adorano sfogliare riviste tipo GEO, National Geographic, PM e simili.

    -biologia: taaanti libri su animali, piante, esplorazioni, corpo umano, esperimenti.

    – arte: una raccolta di libri su vita e opere di artisti ed artiste famose di diverse epoche.

    – musica: pochi libri ma tanti audiobooks che raccontano la biografia di famosi compositori e con la loro musica

    – seconda e terza lingua (per noi, italiano e inglese): libri con storie semplici e tante illustrazioni, anche con CD allegato.

    Per il resto sono sempre a disposizione libri di tutti i tipi: libri fatti da me (quando i bambini erano piú piccoli) come qui: http://buntglas.wordpress.com/2009/07/01/once-upon-a-time-7/

    Se puó interessare, metto ancora alcuni riferimenti sul mio blog che parlano di libri o ne presentano:
    http://buntglas.wordpress.com/2010/04/14/der-uberaus-starke-willibald/
    http://buntglas.wordpress.com/2010/01/14/we-are-reading-m-gandhi/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/10/20/albert-schweitzer/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/10/11/zeit-fur-warme/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/09/28/wir-lesen-gerade-stiamo-leggendo-4/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/08/24/wir-lesen-gerade-stiamo-leggendo-3/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/08/08/wir-lesen-gerade/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/07/15/wir-lesen-gerade-stiamo-leggendo-2/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/07/10/buchtipp-im-darwinjahr/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/06/19/wir-lesen-gerade-stiamo-leggendo/
    http://buntglas.wordpress.com/2009/06/19/wir-lesen-gerade-stiamo-leggendo/

    Ups, spero di non aver esagerato con questo commento un po’ extra-large! 😉

  15. Caffenero Autore articolo

    Ciao, Silvia.
    Non li conoscevo tutti e ti ringrazio. Sono una fan di Nicoletta Costa, il suo stile mi piace tanto.
    Dimmi invece qualcosa in più sul libro “La danza dell’anno”. Mi ha sempre incuriosito ma non ne ho mai trovato una copia da sfogliare. Cosa propone? è simile a “Come sviluppare i talenti del bambino”?

  16. Caffenero Autore articolo

    Argomento spinoso quelli dei miei vecchi libri, anzi proprio un tasto dolente. Il compromesso a volte è stato prendere in biblioteca una versione trucidata, ridotta e riadattata, ossia in poche pagine, con tante figure e in un linguaggio scarno. Così è stato per “I tre moschettieri” Alla seconda lettura gli ho fatto intendere che io sapevo come aveva fatto il protagonista a diventare così bravo con la spada, che il duello è stato più lungo ecc finchè abbiamo ripreso il mio vecchio libro. Non penso sia un consiglio tanto egregio questo, perchè sembra più “come circuire un bambino ignaro”, però io sono una di quelle che per abituare i bambini al sapore dei broccoletti glieli nasconde dentro i maccheroni.

  17. Caffenero Autore articolo

    Grazie, Catia! vado a leggere.
    Mi piace quando mettete le foto perchè mi sento in libreria, posso curiosare con calma, farmi incuriosire dai disegni.. che bello!

  18. Silvia

    Ciao Daniela,
    il libro “La danza dell’anno” a me piace molto perchè associa poesie semplici o indovinelli, legati alle stagioni, e lavoretti realizzabili con materiale naturale. Io lo utilizzo molto!!!
    Non è quindi come l’altro libro che dicevi…
    Una cartolibreria dove mi rifornosco di materiale steineriano potrebbe averne una copia (io l’avevo pagato € 8,50), ti interessa?Potrei spedirtelo io… Altrimenti potremmo sentirci via mail
    nahele04@libero.it

    Bacioni
    Silvia

  19. Cosmic

    ciao Caffenero, scusa se intervengo solo oggi ma quando mi hai scritto non avevo idee illuminanti e ho rimandato a un secondo momento… l’idea illuminante ora mi è venuta: “Fiabe italiane” di Italo Calvino. http://it.wikipedia.org/wiki/Fiabe_italiane
    era il mio preferito da ragazzina. non se se esiste un’edizione per bambini, ma è bello inizialmente che i grandi lo leggano ai piccoli e poi quando saranno più grandi potranno leggerlo da soli! è una raccolta di fiabe tradizionali italiane, di quelle che si tramandavano oralmente. sono fantastiche e anche un pò paurose, a tratti molto buffe. quando ero ragazzina la sera prima di addormentarmi mi piaceva prendere in mano uno dei due volumi, aprire una pagina a caso e leggere la fiaba che capitava. le conoscevo a memoria eppure mi piaceva rileggerle infinite volte. credo che sia un ‘must have’ di tutte le famiglie italiane. se non lo conoscete, vi consiglio di comprarlo e di leggerlo tutti insieme!

  20. Cosmic

    credo ci sia in edizione economica oscar mondadori… come ho scritto, temo che non ci sia un’edizione illustrata o ‘con le scritte grandi’ per bambini…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...