Come insegnare inglese con successo


Tata, help!: Non è mai troppo presto per imparare l’inglese (SAGGI ITALIANI)

Il libro di Tata Adriana  è una lettura che vi consiglio vivamente. Fnalmente ho scoperto come posso insegnare inglese ai miei figli a casa, quali limiti concedermi e come valicarne altri. Mi rimane sempre un po’ il dubbio che avendo un riscontro imprenditoriale (il metodo è utilizzato in molte scuole) tata Adriana hanno scritto le sue considerazioni sui corsi con dei secondi fini, ma l’idea di base è convincente e quindi non importa. Come strutturare una lezione con bambini piccoli, quali metodi scegliere, quali giochi, quali sussidi didattici. La sintesi è: abbiate fiducia in un corso gestito da professionisti, ma scegliete un insegnante madrelingua che sappia giocare con i bambini. Basta un’ora di lezione a settimana fino agli otto anni d’età. Esercizi a casa e compiti sono inutili, meglio l’esposizione diretta alla lingua. Diffidate dei vari sapientino e giochi parlanti: non sono un interlocutore umano e l’inglese in quanto mezzo di comunicazione ha bisogno di un rapporto umano. L’apprendimento si misura dagli strafalcioni e non con le verifiche. Molto interessante.

In rete ci sono le puntate di tata Adriana con il suo metodo: http://www.deakids.it/englishforme/puntate.php

Ho trovato la giusta soluzione per la nostra famiglia, l’ho provata ed è stata un successo! Che meraviglia!

6 pensieri su “Come insegnare inglese con successo

  1. pollon72

    Grazie per la segnalazione. Io ultimamente, visto che Topastro ha imparato tantissime parole inglesi grazie ai suoi cartoni animati preferiti, lo faccio giocare al pc. Ci sono moltissimi giochi su diversi siti. Giochini in cui bisogna colorare un pupazzo, metterli il naso o la bocca e ogni volta che si clicca su una forma o un colore una voce pronuncia il nome di quest’ultimo. E poi storie, scenografie, a Topastro piace e ha già imparato qualche altra parola.

  2. Bartek & Graziana

    Salve e complimenti per il blog! Non ho letto il libro di Tata Adriana, tuttavia in un’intervista lei ha detto che sconsigliava ai genitori di leggere le favole in inglese ai loro bambini. Il motivo: si sarebbero sentiti rifiutati “ma come, la mamma mi parla in un’altra lingua (parole mie, concetto di Tata Adriana). Mi spiace, ma non sono d’accordo. Io leggo a mia figlia di 2 anni solo in inglese e vi posso assicurare che è un’esperienza bellissima per tutte e due, al punto che ho iniziato a scrivere un blog sull’argomento: http://lastanzettainglese.com/. Un saluto a tutt*

  3. Pingback: Come insegnare l’inglese a casa « La scuola in soffitta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...