Mandala delle tabelline

Chi gira sui siti americani lo avrà già visto altre volte, questa è la nostra versione ” riciclosa” fatta utilizzanod la vecchia copertina di una agenda su cui abbiamo incollato dei bottoni.

Per le istruzioni dettagliate, potete leggere qui sul blog La Pappadolce. Si aggancia il filo al primo numero in alto e lo si passa attorno al bottone corrispondente ad ogni numero della tabellina, ovviamente a un certo punto si ripasserà sugli stessi (ad esempio: 2,4,6,8,0 per il 10, 2 per il 12 ecc). Il risultato è una figura geometrica che cambia per ogni tabellina. E’ un esercizio di ripasso che però apre le strade alla magia che nasce dai numeri.

7 pensieri su “Mandala delle tabelline

  1. Tiziana

    anche io avevo il mandala nel cassetto da qualche anno, e l’ho realizzato proprio questa settimana, grazie a due giorni di malattia della figlia undicenne che ha “progettato” il mandala e martellato chiodi. Poi è stato utilizzato dal figlio di seconda elementare che si è divertito a ripassare le tabelline. Davide lo ha anche portato a scuola, ma l’insegnante non è stata molto entusiasta del metodo “fuori-programma”, pazienza.
    L’unica cosa che “non torna” nel mio mandala (come nel tuo) che è non-tondo è la tabellina del 10, la cui forma associata risulta essere un decagono (come per il 9 e l’1), mentre nel mandala tondo della pappadolce è un cerchio. E quindi viene a cadere l’uguaglianza delle forme solo per i numeri la cui somma fa 10. Le figlie più grandi hanno colto questa cosa guardando le immagini della pappadolce, Davide invece non riesce a capire bene la differenza. Ma diamo tempo al tempo.
    buona giornata
    Tiziana

  2. Caffenero Autore articolo

    non capisco bene il non-tondo. La copertina è rettangolare ma i bottoni sono in cerchio.
    Simpatica la maestra di tuo figlio!!!

  3. Tiziana

    si’ i bottoni sono su di una circonferenza, ma sono solo 10, quindi quando vai da 0 a 10, e fai tutto il giro, di fatto disegni un decagono, non un cerchio. E praticamente fai la stessa cosa della tabellina dell’1, perchè il filo si appoggia a tutti i bottoni. Il mandala della pappadolce ha base tonda e se guardi le foto per la tabellina del 10 il filo passa all’esterno della base, in modo da non toccare i chiodi, viene fissato sempre solo al chiodo “zero”, e alla fine il risultato è diverso, la forma è veramente un cerchio. Le mie figlie più grandi lo hanno notato subito. ok, è una fissa da matematico, al fine di ripassare le tabelline non cambia nulla.
    … la maestra di mio figlio è una campionessa di simpatia (più o meno come un’arpia) … ma lui la preferisce a quella dello scorso anno, che era molto simpatica, comprensiva e materna, ma non li faceva lavorare molto. Che ci vuoi fare ho un figlio che ama il lavoro duro.
    Tiziana

  4. Paola HMM

    Bellissimo😀 Che idea!
    E’ utilissima anche per PF: imparerebbe bene i numeri giocando e creando pure qualcosa.
    Grandissima!
    Grazie mille dell’idea
    Buona domenica

  5. Melassa

    Ciao Daniela, nelle mie classi l’ho sempre realizzato su base circolare, perchè è anche più bello da tenere in mano, ma in effetti non è indispensabile. Per la tabellina del 10 l’osservazione interessante non è tanto quella della simmetria con la tabellina dello 0, quanto il fare l’esperienza del 10 come metà del 5: con i bambini più piccoli chiude con una coppia più sensata la serie di coppie e non lascia il 10 da solo, poi getta un piccolo semino di curiosità verso il mondo delle frazioni. Inoltre riabilita un po’ il povero 5, che dopo tante stelle si trova un po’ schiacciato🙂 L’importante, come dicevi anche tu, è fare in modo che il filo tocchi solo l’unità del numero della tabellina, cioè per la tabellina del 10 solo lo 0. Penso che puoi aggiungere una cornicetta un po’ un rilievo intorno ai bottoni, anche quadrata, in modo che il filo tocchi appunto solo lo zero passando lungo la cornicetta, e che con la tabellina del 5 si tagli a metà la forma, qualunque essa sia…

  6. Pingback: Progetto: laboratorio matematico da casa | La scuola in soffitta – Il nostro homeschooling

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...