Caccia alle tabelline divertenti: impariamole con il movimento

E’ arrivato anche per noi il momento delle tabelline. Nonostante si imparino spesso nella sequenza dei risultati (2, 4 , 6, 8…) il metodo su cui insentere è quello delle moltiplicazioni (2×1=2, 2×2=4…) perchè è in questo modo che vengono chieste e richiamate durante gli esercizi. Infatti la risposta a ‘Quanto fa 2×6?’ deve venire in automatico, senza dover partire dall’inizio della tabellina. Inizia la mia caccia ai metodi di studio: tabelloni, lavoretti, flash cards, canzoncine.
Il primo metodo che vorrei utilizzare per memorizzarle è legato al movimento del corpo: c’è chi pensa meglio se cammina, c’è chi parla più sciolto mentre fa andare le mani e noi memorizzeremo le tabelline. Ho già sperimentato questa tecnica per imparare le filastrocche a memoria: se il bambino si muove o balla, diventa più facile e più sciolta l’esposizione.
A questo collegamento del sito Pappadolce c’è una scheda molto chiara di come si possano abbinare le tabelline e il movimento.
http://www.lapappadolce.net/tabelline-piscomotorie-montessori/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...