Da Halloween alle nostre leggende

Halloween per parlare d’altro: paure, riti, consigli e per riscoprire le nostre leggende. Anche quest’anno abbiamo usato la festa di Halloween per crescere. Dopo le paure e i riti del fuoco, abbiamo parlato di consigli che illuminano la via come una lanterna. Troppo difficile? Direi utile se i bambini in questione tendono a non ascoltarli.  Cercando di spaventarli, abbiamo proposto un itinerario a Milano tra le nostre leggende che ha suscito una domanda inaspettata.

Dice la leggenda che il Diavolo diede a Jack una scintilla di fuoco in una rapa per illuminare il suo cammino nelle notti buie e fredde. Ho deciso di usare questo spunto per parlare ai miei bambini di “consigli”. I bambini cercano sempre di fare di testa loro: non ascoltano i genitori, non ricordano le raccomandazioni, non seguono i consigli. A volte il suggerimento su come svolgere meglio un’attività viene presa come una critica e visto che in tema di compiti questa situazione ci capita spesso, abbiamo deciso di concentrarci sulla questione consigli.

Quali sono i consigli da seguire? Quali ci illuminano la strada? Di chi ci possiamo fidare? Come si distingue un consiglio da un rimprovero?

Per finire, abbiamo portato i bambini a spasso per Milano in una domenica piovosa e fredda cercando di terrorizzarli: l’ossario di San Bernardino, le salme del Duomo, la leggenda della Dama Nera e quella del Drago della chiesa di San Marco.

L’ossario di San Bernardino si trova nell’omonima chiesa di fronte a Piazza Fontana, basta attraversare via Larga e ve la trovate davanti. Purtroppo era chiusa di pomeriggio. Niente ossa umane. Però c’era abbastanza buio per raccontare che secondo la leggenda le ossa si ricompongono la notte del 2 novembre, la prima è una bambina che dà il via a una danza macabra.

Saltato il pezzo forte, siamo andati in Duomo. Dove c’è una serie di teche con le reliquie. E’ stata un’occasione per parlare di cosa faceva paura agli uomini quando è stato costruito il Duomo, perché sia così buio. La fonte battesimale, il rito delle candele, le statue dei santi ci hanno aiutato a parlare della nostra religione che sarà il tema del 1° novembre.

Tornando a casa in auto, siamo passati in Brera dove si trova la chiesa di San Marco. Dietro l’altare ci sia una botola che conduce in un tunnel buio e profondo. Nessuno ha mai esplorato quel condotto, ma la leggenda vuole che porti alle ultime tracce del Lago Gerundo, che tantissimo tempo fa bagnava Milano, dove forse è rimasto un drago. Ormai era buio, solo alcune finestre della chiesa erano illuminate. “Bambini volete scendere dall’auto? Andiamo a esplorare il tunnel?” Un no secco e deciso! E’ iniziata la paura.

Per finire in bellezza, siamo arrivati al Parco Sempione che circonda il castello. Secondo la leggenda sui viali del parco gira di sera una donna vestita di nero, con un cappuccio in testa. Si avvicina a chiedere informazioni, ma quando se la trovano di fronte: è un teschio! La leggenda della Dama Nera ha dato il colpo di grazia! (hihihi)

Ci sarebbe anche uno splendido albero dell’impiccato in Corso Lodi, peccato che fosse fuori mano!

Sulla via del ritorno, il grande ci ha chiesto: “Perché non hanno scelto una delle nostre leggende per Halloween? In fondo quella di Jack è quasi brutta!”

Annunci

5 pensieri su “Da Halloween alle nostre leggende

  1. Catia

    Ma sei crudele!!!!!!!!
    Scherzi a parte, non sapevo che a Milano esistessero tante cose paurose!
    buono a sapersi!
    Ciao e buone vacanze di inizio novembre!

  2. Pingback: Halloween e autostima – attività per bambini con pdf | La scuola in soffitta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...