Chiacchieriamo: io attacco bottone e tu perdi il filo

cucire1A volte funziona così: tu parti bella seria, finalmente hai trovato la voglia di fare l’orlo ai pantaloni in attesa da secoli (speriamo che ti vadano ancora bene) e i tuoi figli ti guardano come un’aliena, osservano, silenziosi e poi..zac! “All’attacco! facciamolo anche noi!”Pensando di fare del bene alle loro manine (tutto il super discorso sulla motricità fine) li lasci provare e insegni come si fa, ma non sai a cosa andrai incontro.

Tutto è iniziato un giorno in cui raccontavo che quando il nonno da bambino andava a scuola doveva imparare anche lui a cucire. Da piccola mi diceva che lo facevano tutti: maschi e femmine. Siccome tutto ciò che fa o ha fatto il nonno gode di una luce aurea agli occhi dei miei figli, alla prima occasione hanno voluto provare anche loro.

Uno si è inventato un braccialetto con della fettuccia dove voleva “ricamare” (lo metto tra virgolette per umile onestà) il nome di …indovinate un po’? un dinosauro!! Non ne vediamo abbastanza ultimamente.

Il piccolo invece ha scoperto la scatola dei bottoni, che sui miei figli ha sempre avuto un grande fascino. Ho preso un raccoglitore per minuterie e gli ho suggerito di giocare a dividerli (motricità fine, no?).  Com’è finita si può immaginare…

cucire_collageAdesso devo trovare qualche idea migliore per allenarli con il cucito (oltre a finire io il braccialetto dell’allosauro).

Annunci

4 pensieri su “Chiacchieriamo: io attacco bottone e tu perdi il filo

  1. Anonimo

    anche i miei amano i bottoni … hanno cucito una serie infinita di faccine ricamate con i bottoni, qualcuna è finita a decorazione di una maglietta.
    Con un calzino e un po’ di bottoni abbiamo anche creato una giraffa che ha ravvivato una maglietta.
    Però nessuno ha intenzione di ri-attaccare i bottoni sui grembiuli di scuola, quelli spettano sempre a me!
    Per il cucito, con pezzi di magliettine ormai da sbatter via hanno creato marionette a dito e copri-uova che usiamo sempre a Pasqua.
    La vera pacchia è quando diventano in grado di infilare anche l’ago da soli! … motricità fine per loro e riposo per me …

    buona giornata
    Tiziana

  2. contofinoa3

    mi ricordo la scatola del Nesquik dove mia mamma teneva i bottoni, la maggior parte dei quali completamente diversi tra loro. Ci ho giocato per ore intere; la stessa cosa fanno i miei figli… e lo fanno anche con le rondelle, i bulloni, le viti 🙂 complimenti: il tuo blog è ricco e stimolante. Unico…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...