Non riesce a separarsi dalla mamma? un’idea da un libro

ZebELaScortaDiBaciLa paura del distacco è un argomento ricorrente nei bambini, a diverse età. Non riescono a separarsi dalla mamma, non vogliono entrare da soli in un ambiente nuovo o anche già noto. Una soluzione viene da un piccolo libro per bambini “Zeb e la scorta di baci” di Michel Gay (Babaalibri). Serve per dare un nome a questa emozione e cercare di affrontarla insieme.

Zeb è una piccola zebra che deve andare al mare in un campeggio estivo insieme a nuovi compagni che non conosce, ma soprattutto senza i genitori. Mamma e papà gli preparano un regalo speciale per aiutarlo a sentirli vicini quando proverà nostalgia di casa: una scatola piena di baci. Serviranno da subito, perchè il treno e un piccolo amico che piange lo faranno sentire solo e triste. Zeb apre la scatola e prende un bacio, poi ne offre uno al piccolo che piange, ma anche gli altri, pur non dicendolo, provano lo stesso sentimento e chiedono un bacio anche loro. Arrivati a destinazione, la nostalgia ha lasciato il posto a un nuovo spirito di gruppo.

Quando il mio grande andava all’asilo, anche noi avevamo inventato il gioco dei baci infilati nella tasca come scorta. Adesso è cresciuto, ma non abbastanza per affrontare da solo alcuni momenti difficili a scuola, di quelli che ti svegli al mattino e dici: “Non ci voglio andare”. Sono cambiati i tempi, i baci posso metterglieli sulle guance (e tanti) ma ultimamente ho recuperato questo gesto anche se è stato trasformato. Quando lo vedo in difficoltà, gli preparo un piccolo disegno da nascondere in cartella (l’ultimo era un cavallo), oppure un braccialetto con una catenella di lana o facciamo qualcosa insieme (segnalibri, modelli, piccoli lavoretti) che può portarsi dietro. Funziona! e non è un trucco, di quelli che camuffano la realtà per distrarre i bambini. è proprio dirsi: “Ti voglio bene!”

Annunci

6 pensieri su “Non riesce a separarsi dalla mamma? un’idea da un libro

  1. quandofuoripiove

    Io ti adoro! Questo post sembra scritto per me e il timido biondino sempre un po’ timoroso delle novità e decisamente preoccupato per il distacco! A settembre inizierà l’avventura del nuovo asilo… che dire: copio tutto e grazie!

  2. monica

    Ottima idea! La sfrutterò sicuramente visto che il mio grande, dire che è timidone è paragonarlo ad una goccia d’acqua nel mare… un caro saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...