Homeschooling estivo

hs_estivoL’estate è una grande occasione per fare un po’ di homeschooling, lasciando i bambini liberi di rielaborare quanto hanno appreso durante l’anno e inventando attività pratiche per consolidare i concetti che risultano poco chiari durante i compiti delle vacanze. Per noi è anche tempo di programmi.

Durante l’anno scolastico non sono state svolte alcune parti del programma, che le maestre hanno delegato a casa. A me piacerebbe sfruttare tutto questo tempo a disposizione per accendere qualche scintilla di interesse, stimolare la loro curiosità, aiutarli nel coltivare le loro passioni o anche solo inventare occasioni in cui trasferire i concetti appresi dal quaderno alla realtà.

L’estate sembra lunga, ma se devo organizzare anche le vacanze, prenotare i libri in biblioteca, pianificare le occasioni in provare a proporre delle attività, devo assolutamente organizzarmi. Quest’anno ho preparato uno schema, che vi propongo in bianco se volte provare a usarlo anche voi.

Il programma di inglese  a casa dovrà prendere il volo, perché ultimamente siamo stati un pigri. In realtà non semplice: il maggiore da quando fa inglese a scuola lo associa ai compiti (fanno solo schede) e non ne vuole sapere, fortunatamente il piccolo ha una insegnante con i fiocchi all’asilo che mette tutto in chiave di gioco. Lui è un bambino molto musicale e capisce al volo la pronuncia. E’ arrivato il momento della rivoluzione: sarà il piccolo a promuovere curiosità per la nuova lingua.

L’anno prossimo mio figlio maggiore frequenterà la quarta e in storia dovrebbe studiare Antico Egitto e Antica Grecia. Se avete qualche titolo di libro da suggerirci, non necessariamente un romanzo, ve ne saremo grati.

Per i film, avevo pensato di scegliere dei titoli sul tema dello sport, perché nelle loro teste la televisione ha sicuramente creato un po’ di confusione: è più difficile perdere che non arrivare primi. Lo vivono tutti i giorni, ma non ci riflettono abbastanza, invece è un argomento che va ben oltre le partite e mi piacerebbe parlarne a cena.

Voi cosa vorreste proporre ai vostri figli quest’estate? Lo so, non tutti hanno il tempo di farlo e i compiti in alcune scuole sono proprio tanti, però se ci riusciste cosa vi piacerebbe proporre?

Annunci

2 pensieri su “Homeschooling estivo

  1. Catia

    Allora:
    Storia: approfondire le guerre puniche in chiave strategica, cioè capire le strategie nelle battaglie e nei rispettivi eserciti.
    Scienze: costruire il sistema solare ( mi farò ispirare da un tuo post di qualche mese fa) e studiare l’anatomia e la fisiologia del nostro gatto ( visto che il libro di testo proponeva lo studio della differenza tra uomo e animali ma non è stato fatto).
    Inglese: iniziare a leggere e tradurre ( con vocabolario alla mano) alcuni libretti, ascoltare tanta musica e vedere tanti dvd in lingua.
    Italiano e matematica: le più noiose!!!!! Ho acquistato gli stessi due libri che le insegnanti hanno proposto lo scorso anno per le vacanze e ne faremo un po’ qua e un po’ là.

    Libri sull’Egitto:
    – Egittologia Diario di viaggio della signorina Emily Sands
    Rizzoli Editore

    – Impariamo i geroglifici – Piccolo manuale per giovani scribi
    di Gian Luca Franchino e Carlo Ruo Redda

    – Egizi – un libro a finestrelle
    viaggio nel tempo con Tony Wolf
    Dami Editore
    ( per bambini più piccoli, ma Matilde ha imparato comunque tante cose)

    – Il grande gioco degli Egiziani – un libro pop-up
    La nuova frontiera
    (bellissimo)

    – Action files – Egitto
    Un libro del Touring Club con stickers, un mega poster, carte con le informazioni sulle divinità egizie e un copricapo da costruire.

    Sui greci abbiamo libri sulla mitologia, un romanzo su Alessandro Magno e abbiamo approfondito con gli “Storica” del National Geographic e i documentari della bbc ( mi sembra).

  2. Nadia

    Ciao, è un sacco che ti seguo e sono contenta che ci siano mamme che hanno le mie stesse idee riguardo la scuola. Ho due bimbi uno andrà in IV^ elementare l’anno prossimo e l’altro in I^ elem.
    Quest’anno ho ottenuto dalle maestre di fare un diario delle vacanze (al posto dei soliti libri delle vacanze) dove si ripete il programma della scuola e magari si approfondisce con esperienze fatte dal vero (es: osservazione delle lucciole, siamo andati a visitare una centrale idroelettrica e poi studiato i vari modi per produrre elettricità con annesso esperimento su energia eolica, conoscere la storia del nostro paese e della nostra valle visitando musei e gironzolando con spirito d’osservazione, ecc…..). Mi piacerebbe molto potermi tenere in contatto con te e confrontarmi, sempre sia possibile. Ora devo scappare, c’è mio marito che mi reclama per la costruzione di un nuovo pollaio….è sì, abbiamo 2 galline e 3 pulcini (ormai cresciuti), la scelta è stata fatta: un pò perchè io adoro gli animali, ma soprattutto per dare la possibilità ai bimbi di vedere delle cose per me scontate ma non per loro. Ciao buona giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...