Case di fiaba

In autunno ho voglia di stare in casa e occuparmi di lei. E’ il luogo in cui abitiamo, ma è anche il posto in cui chiediamo rifugio quando le cose non vanno, in cui custodiamo i segreti e i ricordi. Quando abbiamo comprato casa non c’era niente. E’ piccola ma vuota mi sembrava tutto e niente: vedevo mobili dove non c’erano e ognitanto solo mattoni. Negli anni è cambiata con noi, si è riempita di due bambini. C’è stato il periodo attacco-alle-pareti-un-pezzo-di-ogni-viaggio, poi c’è stato il stacco-tutto-che-è-meglio. Adesso è nella fase facciamo-finta-che-stia-bene. A volte mi chiedo come la vedono i bambini.

Io ricordo benissimo la casa in cui sono cresciuta. Era magico avere un pezzetto di tappezzeria che si stacca per mettere il dentino appena caduto. Poi ci siamo dimenticati di toglierli quando ci siamo trasferiti e chissà cosa avranno pensato i nuovi inquilini. Ricordo una cameretta gigantesca, peccato che ci siamo trasferiti perchè quando è nato mio fratello non ci stava. All’ingresso c’era lo sgabuzzino delle meraviglie, quando qualcuno entrava lì usciva sempre con cose che non avevo mai visto.

Volevo una casa così. L’ho sognata per tanto tempo. Quella di oggi non è uguale, è un’altra.

Io provo anche a chiederlo ai bambini come è fatta casa nostra, ma forse devo aspettare che il tempo faccia il suo corso e metta a posto i ricordi. Sono troppo piccoli.

Case di fiaba è un libro così: fatto di immagini oniriche e brevi descrizioni poetiche sul concetto di casa.

“Una casa, prima di essere un luogo, è uno spazio che ci portiamo dentro.”

Una psicologa che ho conosciuto in questi giorni mi ha detto: “Devi allevare i tuoi figli in modo che crescano convinti che un giorno anche se vivranno dall’altra parte del mondo, si porteranno dentro la sicurezza che in Italia ci siete voi, pronti ad accoglierli sempre”.

Casa è una forma del desiderio che dorme nei nostri pensieri e si accende al suono di una parola, al balenare di un gesto.”

Il mio consiglio di lettura di questo venerdì del libro è:

Case di fiaba
di Giovanna Zoboli e Anna Emilia Laitinen
Topipittori

Annunci

13 pensieri su “Case di fiaba

  1. ilmondodici

    Che input forte questa psicologa, un po’ come se fossimo già destinati ad allevare uccelli migratori e garantire che l’albero in cui si sono schiuse le uova ci sarà sempre.
    Bello e poetico, sia il post che il libro. Grazie (ora ho potuto leggere finalmente… )

  2. giochiamoassieme

    Io mettevo i miei dentini nelle fessure dei mattoni, era la casa di mia nonna. Ho cambiato 7 case per cui la casa è sempre stata dove sono io, ed è quello che insegnerò ai miei figli. Bella recensione!

  3. ateaforu

    “Una casa, prima di essere un luogo, è uno spazio che ci portiamo dentro.”
    mi piace molto questa frase, la condivido in toto
    ciao Natascia

  4. acasadiclara

    io ho cambiato varie case e quello che insegno ai miei figli è che la casa è dove tu sei in quel momento e dove stai bene con gli altri. detto questo non ho amato nessuna delle case dove sono stata, tranne quella dove sono adesso, che è quella dove sono nati i miei figli. ho amato molto altre case, che magari abbiamo affittato per le vacanze, fossero di una settimana o di pochi giorni. alcune erano proprio la mia casa ideale.
    pensa che coincidenza , ho visto queato libero stamattina in una libreria. è bellissimo.

  5. Margherita D'Alessandro

    Una volta ho letto un libro dedicato ai vari modi di concepire una casa.
    Era di Carlo Alberto Turrini e s’intitolava “Abito parole”.
    Ho pensato che un ricordo così, in questo post, poteva calzare a pennello.
    P.S.
    La mia casa è sempre in fieri.

  6. Pingback: alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 10.11.13 | alcuni aneddoti dal mio futuro

  7. Pingback: Un posto nel mondo Fabio Volo recensione | Homemademamma

  8. Elena

    Bellissima la descrizione della tua casa e bellissimo anche il libro me lo segno di sicuro. Sai io penso sempre che vorrei un giardino che magari questa casa è troppo disordinata, che magari mio figlio pensa di vivere in un caos perenne..invece lui dice sempre che non cambierebbe mai questa casa con nessun’altra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...