Educazione digitale al Mammacheblog

sicurezza internet per ragazziSabato scorso ho assistito all’incontro sul tema di educazione digitale organizzato al Mammacheblog Social Family Day. E’ un argomento di cui si parla molto, che in parte preoccupa i genitori, a cui mi accosto come mamma con la mia visione pratica: cosa posso fare per aiutare i miei figli?

Il Mammacheblog Social Family Day è un evento in due giornate organizzato da FattoreMamma a cui mi piace partecipare perchè si parla di blog, di mamme e lavoro, di bambini e famiglia. L’anno scorso avevo assistito a un didattito sul digitale a scuola, ne ho parlato qui.

sicurezza in rete

Quest’anno il tema della sicurezza su intenet per i ragazzi è stato affrontato nella discussione: “I nostri figli e la rete. Come accompagnarli nella sfera digitale“. Sono intervenuti:

  • Rossella Boriosi (giornalista e scrittrice) che ha raccontato la sua esperienza personale come madre di tre figli, tra aneddoti e storie comuni ad altre famiglie il suo consiglio è di non pretendere di controllare i ragazzi, ma di giocare d’anticipo con la prevenzione;
  • Alex Corlazzoni (giornalista, maestro e scrittore) che mi ha molto colpito con l’invito a essere dove sono i ragazzi, a sforzarci di capirli prima di volerli controllare;
  • Sara Dania (Smamma.net) che ha raccontato la sua esperienza nelle scuole in un progetto di sicurezza su internet;
  • Paolo Ferri (docente UNIMIB) che ha contribuito con un intervento ricco di spunti, spiegando la situazione attuale del digitale a scuola;
  • Nicola Iannaccone (psicologo) che ha centrato il suo intervento sulla prevenzione.

Per parlare di educazione digitale nel 2014 sarebbe doveroso un quadro della situazione scolastica in Italia, corredato dai dati statistici. Ogni genitore ha ben chiaro dall’esperienza dei proprio figli che mancano le strutture, la formazione, dei progetti per le scuole che si possano mettere in pratica. Le difficoltà sono tante, i dati sconfortanti, ma i ragazzi crescono velocemente e invece di puntare il dito a caccia di mancanze del sistema scolastico mi chiedo come genitore cosa posso e devo fare io.

Questa è la lista pratica di attività che posso fare come mamma per educare i miei figli a un uso consapevole di internet:

  • inventivare l’uso di internet per studiare: aiutarli a capire che internet è una fonte di informazioni prima di uno svago a caccia di social; nella discussione si parlava di “Darwinismo sociale”: i ragazzi che hanno genitori che li riescono a educare a un uso corretto e consapevole della rete avranno una carriera scolastica di un certo livello;
  • controllare l’esempio che mostro ai miei figli di me come utente della rete: basta guardarsi intorno a una riunione, sul treno  o sul piazzale della scuola per vedere quanto spesso gli adulti si isolano per controllare il telefono;
  • prevenire parlando di emozioni e non solo di rete: se voglio che non diventino parte di chi selezione “mi piace” su video caricati online a discapito di qualcuno, li devo educare dagli esempi più semplici: non dire davanti a tutti che un compagno ha preso una nota, non prendere in giro gli altri, chiedersi cosa provano gli altri. L’educaione contro il cyberbullismo si fa sugli spettori, perchè selezioni le informazioni che meritano una condivisione non si aggiungano alla triste colonna di coloro che credono di denunciare un abuso e invece ne fanno crescere la popolarità.

Ho qualche idea per mettere in pratica il primo punto. Mi ci dedicherò nei prossimi mesi anche attraverso il blog. Avete qualche suggerimento su come introdurre internet nello studio?

 

 

 

 

 

Annunci

2 pensieri su “Educazione digitale al Mammacheblog

  1. Pingback: Schema da scaricare per le ricerche in rete | La scuola in soffitta

  2. Catia

    Ciao Daniela,
    noi usiamo molto internet nello studio.
    Facciamo ricerche ( che non sono solo un copia e incolla) ma soprattutto utilizziamo Google Earth per studiare geografia che si sta rivelando ostica per Matilde sia per un mancato feeling con la professoressa che per come è fatto il testo, difficilissimo da riassumere e da schematizzare anche per me.
    Magari sull’argomento Google Earth ci può scappare un post….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...