Archivi categoria: Homeschooling e scuola

Tata madrelingua inglese: come trovala? quanto costa?

baby sitter inglese

L’esposizione frequente alla lingua inglese è sicuramente il modo migliore per impararla. L’alternativa di assumere una tata madrelingua potrebbe essere la soluzione ideale che permette ai bambini di imparare l’inglese in modo naturale. Come si trova una tata inglese madrelingua? Quanto costa? E’ meglio una tata o un insegnante? Ho rivolto queste domande a Claudia Adamo, responsabile di Open Minds srl – agenzia di tate madrelingua inglese e scuola di inglese a domicilio. Continua a leggere

20 idee +1 per migliorare la scuola dei nostri figli

scuola

Cosa muove un genitore a cercare idee per migliorare la scuola dei propri figli? Forse è un atteggiamento costruttivo o  il desiderio di dare ai bambini altre possibilità per raggiungere una preparazione di qualità. Cosa manca oggi alla scuola? A volte le cose più semplici, come il cartoncino o i materiali per un laboratorio. Cosa possiamo fare per migliorare la scuola? Servirebbero tante idee come questa, di cui vi parlerò. A me piace la gente che si muove, che prova a cambiare le cose, che costruisce invece di criticare. Continua a leggere

Personalizzare il materiale scolastico

back-to-school

Avete preparato l’occorrente per i primi giorni di scuola? Matite, pennarelli, quaderni hanno bisogno di essere contrassegnati per non confonderli con quelli dei compagni. Serviranno etichette per le felpe e gli altri accessori che i bambini portano a scuola. Qui trovate come fare.

Cosa comprare per la prima elementare?

Per molte mamme gli acquisti per la prima elementare sono rimandati al primo giorno di scuola quando verrà consegnata la lista del materiale necessario. Se volete farvi un’idea e anticipare qualche acquisto coinvolgendo i bambini, ecco l’elenco di cosa serve acquistare per la prima (è un elenco di Casa e Family Planner).

acquisti prima elementare

Preparare i bambini per la scuola primaria

La mia avventura ricomincia: tra qualche giorno anche il piccolo di casa andrà a scuola. Con un po’ di buon “senno di poi” e qualche considerazione dalle letture che ho fatto in questi anni ho scritto dei consigli per le mamme come me che stanno preparando i bambini al loro primo giorno di scuola. Potete leggere il testo sul blog Lisciani, seguendo questo link.

Costruire un buon rapporto con gli insegnanti

insegnare

A settembre il mio secondo figlio andrà alla scuola primaria. Pur avendo un figlio più grande per noi riparte tutto da capo. Nell’ultimo periodo alla scuola materna è stata organizzata una sera per i genitori dei remigini, in cui una psicologa dell’infanzia ha analizzato i punti cardine su cui girano tutti i problemi di un buon rapporto con la scuola e gli insegnanti. E’ un argomento che mi sta molto a cuore, sia per l’esperienza della mia famiglia, sia come mamma blogger che promuove un’idea di homeschooling sereno nei rapporti con la scuola. Credo possa essere una riflessione interessante per chi si chiede come prepararsi alla scuola elementare. Ospite di Mammafelice, ho pubblicato il riassunto di quell’intervento che potete leggere qui

Ripassare con i lapbook

lapbook1I lapbook sono uno strumento molto utile nell’attività i ripasso che permette di riprendere i concetti fondamentali di un argomento, approfondendoli con digressioni e collegamenti. Se vengono tenuti aggiornati con le letture, i film visti o le notizie trovate nel tempo rappresentano un valido aiuto per non chiudere una parte del programma scolastico nel cassetto. In pratica i lapbook sono dei libretti fatti a mano con il cartoncino, che spaziano dalla forma più semplice di un foglio diviso in due,a forme più elaborate che prevedono più pagine. Si tratta di uno strumento molto frequente nelle esperienze di homeschooling.  Vi mostro qualche esempio dalla nostra produzione casalinga.

 

Continua a leggere

Come si prova una interrogazione?

Come possiamo aiutare i bambini a prepararsi per una interrogazione? Lo studio a casa richiede un esercizio nuovo dalla terza in avanti e l’aiuto dei genitori può essere prezioso per preparsi e migliorare il metodo di studio. Quali domande porre ai bambini? A cosa si deve stare attenti mentre li ascoltiamo? E’ il tema del post che ho scritto in collaborazione con Mammenellarete- Nostrofiglio.it e che trovate qui.

Metodo di studio: le mappe concettuali

Gli insegnanti continuano a ripetere ai bambini che devono studiare poco alla volta e non soltanto prima della verifica. Quando le pagine sono poche una lettura veloce sembra il metodo più semplice, ma a lungo andare compaiono le conseguenze negative di questa tecnica: si dimentica facilmente, non si riflette abbastanza e non si fanno i preziosi collegamenti. La tecnica delle mappe concettuali è molto utile soprattutto per alcune materie come storia, scienze e geografia. Come si fanno? Come si usano? Leggete il mio intervento su Mammenellarete-Nostrofiglio.it