Insegnare inglese ai bambini con i cartoni animati

inglese bambini

Ogni anno in questo periodo penso a cosa fare per avvicinare i bambini all’inglese in modo divertente. I miei bambini sono uno in quinta e in prima. Studiano inglese alla primaria, ma come ogni materia di scuola deve essere ripassata a casa e si deve fare molto esercizio se la si vuole imparare bene. Quest’anno ho uno stimolo in più: preparare il grande per le scuole medie e assecondare la curiosità del piccolo. Continua a leggere

Annunci

Come costruire un geopiano e come usarlo

attività di geometria

Materie come la geometria conquistano la top ten delle più odiate dai bambini appena si inizia a studiare come si calcola il perimetro, l’area o la temuta diagonale. Si possono trovare attività di sperimentazione e gioco per avvicinare i bambini alla geometria? Per gli amanti di figure e rette o per chi invece non ama la geometria, ho trovato un’idea molto utile: realizzare un geopiano. Continua a leggere

Parliamo di videogiochi e Skylanders

skylanders

Videogiochi: concederli o negarli? Arriva il momento in cui il confronto con i compagni di classe pone il problema di assecondare o meno la richiesta di comprare i videogiochi. Da genitori poco esperti che non avevano i videogiochi nei loro progetti educativi, ci siamo lasciati convincere dai nostri amici che non fossero molto peggio di quello che avevamo avuto noi da piccoli. E’ sempre una questione di misura e di equilibro. Abbiamo comprato la Wii. C’è stata una euforia iniziale, ma poi i videogiochi hanno conquistato la loro fettina di spazio dividendosi la scena con i giochi di sempre, le costruzioni, i libri e il parco. Ormai la usano da quasi due anni e la situazione non è cambiato. Continua a leggere

Scuola di cucina con la Signorina Euforbia: un’idea da copiare

signorina_euforbia

Quando in un film o in un romanzo c’è un personaggio che riesce a spiegare la sua arte come se fosse una lezione di vita, il successo è assicurato. La linea che segna il confine tra passione e filosofia diventa sempre più sottile. Chi non ricorda il maestro di Karate Kid che usava l’arte marziale come stile di vita? Chi non ricorda i martedì con il professor Sean Connery? Se avete amato quei personaggi, capirete perché “La Signorina Euforbia” (Luigi Ballerini, San Paolo Editore) ha vinto il Premio Andersen. Continua a leggere

Come organizzare a casa un laboratorio di storia dell’arte

Copertina TO

Quest’estate ho incontrato in rete Elena Aleci, esperta di storia dell’arte  e autrice di libri per bambini, tra cui ” A ogni bambino la sua Torino” (pubblicato nel 2013 con Espress edizioni, uscito in abbinamento con La Stampa di Torino). Da anni Elena organizza mini-corsi di storia dell’arte per bambini nelle scuole primarie. E’ un tema che mi interessa molto e le ho chiesto di raccontarmi qualche trucco. Mi ha regalato questo interessante guest post, in cui ha stilato una bella serie di consigli per chi vuole avvicinare i bambini alla storia dell’arte in modo attivo e creativo. Continua a leggere

Conto deposito per bambini

conto deposito per bambini

Da tempo volevo aprire un conto deposito per i bambini. Finalmente quest’estate sono arrivata a una decisione, dopo aver valutato vari prodotti sul mercato e dal momento che trovavo poche informazioni pratiche in giro per i blog ho deciso di scrivere un post sulla nostra scelta.
Inizialmente avevamo pensato a un libretto di risparmio tradizionale. Io ne ho ricevuto uno in regalo da mia nonna quando ho compiuto dieci anni. Mi è sembrata una bella idea e l’ho voluto rifare con i miei figli. Continua a leggere

Planner per mamme con due figli

planner

La gestione di due bambini alla scuola primaria con anche solo uno sport ognuno ma in giorni diversi è sufficiente a richiedere una tabella di marcia per organizzare: borsoni, tute da preparare la sera prima per la lezione di ginnastica, le verifiche per cui ripassare e cosa cucinare per cena. La trovate su Casa & Family Planner.

La ricerca del tempo speciale

poesie della notte

Durante le vacanze si cambia passo: è inevitabile. Se nelle settimane precedenti passavi giornate di corsa in cui la tua gioia era arrivare in orario a tutti gli impegni, in vacanza ti stupisci di altro. Così capita che dopo cena al mare guardi fuori dalla finestra e ti accorgi che c’è il tramonto e chiami i bambini per vederlo. Il tramonto. Ci sarà anche a casa mia ma non ho mai il tempo di guardarlo e non lo noto. Non è una bella constatazione, perché vorrei che in casa trovassimo il tempo anche per guardare fuori dalla finestra e stupirci delle cose semplici: riconoscere la poesia dove c’è. Intanto il sole è calato dietro il mare e il cielo diventa ancora più bello. E’ quel momento in cui non è ancora iniziato il buio e tutto il paesaggio ha un luce ancora calda che lo fa sembrare un presepe. Era un momento poetico.

Continua a leggere

Realizzare una bambola con vecchi pantaloni

riciclo creativo

In fondo all’armadio ho trovato un paio di vecchi pantaloni di quando andavo a cavallo (perché ancora non era stata inventata la ruota, esatto!). Diciamo pure che il tempo e il grasso della sella non li ha certo resi più belli. L’alternativa era farne stracci, di cui ormai abbiamo forniture a vita per le prossime sette generazioni, tenerli per il museo-del-tempo-che-fu o riutilizzare la stoffa. Cercando in rete ho trovato questo tutorial per realizzare una bambola con tessuto recuperato. Fantastico! Solo che con due maschietti, nemmeno tanto piccoli, non ho realizzato una bambola ma “Toby- il monello”. Continua a leggere

Diventare protagonista di una storia Disney

disney2

E’ qualcosa di divertente fare l’impossibile” diceva Walt Disney e non posso che dargli ragione. Quando vedi la sorpresa sul viso di un bambino e la sua gioia per un desiderio realizzato non puoi fare altro che pensare che attesa e desiderio siano ingredienti importanti per un regalo indovinato. Pensavo a questo quando al ritorno dalle vacanze i miei figli hanno iniziato a parlare della lista di regali di Natale. La letterina a Babbo Natale è sempre un bel momento: conservo tutte quelle che hanno scritto, però so che ogni volta è difficile indovinare il regalo giusto. Non è mai abbastanza presto per iniziare a pensare ai regali di Natale, l’importante è conoscere bene le novità e tra cosa si può scegliere. Siamo stati invitati nella sede Disney di Milano per la presentazione del catalogo #NataleDisney14 e mentre giravamo estasiati tra i giochi e gli accessori Disney ho fatto delle considerazioni. Continua a leggere