Archivi tag: disegnare

Autunno: disegnare come Leonardo da Vinci

autunno1Da qualche tempo abbiamo tirato fuori delle vecchie bacheche che giravano per casa senza una vera funzione. A dire il vero sono state per molto tempo una casa di fantasia, dove hanno abitato giochi e personaggi di piccole dimensioni, nonchè automobiline (che non ci lasciano mai e sono in tutte le salse!). In uno slancio verso l’homeschooling e la curiosità per la natura,  sono state promosse a “piccolo museo naturale” da cui prendiamo spunto per molte attività, come il disegno. Continua a leggere

Prepariamo un album da colorare che non finisca mai

album_colorareDove facciamo disegnare i bambini? Loro che sono artisti insaziabili, dalla fantasia infinita, produttori instancabili di ritratti, paesaggi e macchine fantastiche hanno sempre bisogno di carta. La carta non è infinita, anche l’idea di usare sempre fogli di recupero mi piace poco: potrebbero essere riutilizzate nelle stesse stampanti che li hanno prodotti. Inoltre mi piace l’idea che, come i veri artisti, i bambini producano un disegno sapendo che se ne dovranno separare. Abbiamo realizzato un semplicissimo album che non finisce mai. Continua a leggere

Vetrofanie fai-da-te

vetrofania7Sto cercando di proporre ai bambini attività manuali che permettano di sperimentare materiali diversi. Abbiamo scoperto come creare delle belle vetrofanie in casa, semplicemente con colla e tempere. Finalmente possiamo crearle da soli con i nostri personaggi preferiti! Continua a leggere

Esiste un modo giusto per insegnare l’arte?

insegnare arte ai bambiniQual è il metodo di insegnamento  che fa cre bambini in grado di capire anche l’arte contemporanea? Cos’è che rende inadeguati davanti a un’opera di Pollock? La Cappella Sistina la capiamo meglio oppure ormai è diventata così famosa e importante che non si può nemmeno giudicare? Queste sono le domande che mi sono posta leggendo “Disimparare l’arte” di Serena Giordano e con lo spirito di Schoolmommy sono andata alla ricerca di quelli che sono i suggerimenti per i bambini. Continua a leggere

L’importanza del disegno per lo sviluppo linguistico

Scrivere meglio, fare descrizioni scuola primaria

Lo sviluppo dell’espressione artistica è un’occasione per esercitare e migliorare l’esposizione linguistica sia orale che scritta. Come? Entrando nei dettagli, ma soprattutto Continua a leggere

Imparare a disegnare nei bordi


Disegnare restando nei bordi è un esercizio di coordinamento oculo-manuale che esercita la gestione della matita e quindi aiuta l’apprendimento della scrittura. La difficoltà dei bambini spesso è legata alla volontà di riempire tutto lo spazio con un tratto solo, cambiando spesso direzione e dosando male l’energia del tratto che alla fine deborda. Per insegnare al mio bambino più piccolo a restare nei bordi e quindi a controllare la matita, ho preparato delle uovo di Pasqua con delle sezioni interne che deve riempire colorando sempre nella stessa direzione preparandosi a quello che sarà l’esercizio delle asticelle.

Le potete scaricare qui: uova

Con tanto impegno, anche il mio piccolo treenne ha realizzato il suo capolavoro!

I miei libri di riferimento

Oggi partecipo al venerdì del libro di Homemademamma con i miei “guru”, sperando di ricevere qualche suggerimento di nuovi titoli.

Sono i libri che stiamo usando per il nostro homeschooling: dal rinforzo delle compenteze scolastiche, a quel “di più” che mi piacerebbe coltivare.

La linea del 20. Metodo analogico per l’apprendimento del calcolo. Con strumento
di Camillo Bertolato, ed. Erickson – Con allegata la linea di tasti numerati. E’ utile per la visualizzazione delle sequenze numeriche e il calcolo a mente. L’eserciziario contiene anche degli giochi di rilassamento come i mandala da colorare.

IL CORSIVO DALLA A ALLA Z – ed. Erickson – Si distingue da altri eserciziari per la grande quantità di esercizi di prescrittura che sono impostati per affrontare le difficolta in modo graduale, maturando le competenze pian piano. Ad esempio un ottimo suggerimento è fare gli esercizi di prescrittura prima con segni di dimensioni grandi e poi andare a ridurli gradualmente fino ad arrivare alla misura delle lettere.

SAI SCARABOCCHIARE? – un libro che sembra un normale album da colorare ma i disegni sono incompleti e vanno ultimati seguendo le indicazioni. Ad esempio ci può essere un camion con il portellone abbassato e la domanda chiede: “Cosa trasporta?” Lo trovo creativo.

LA GRAMMATICA DELLA FANTASIA di Rodari – A dire il vero è lì che aspetta il momento buono, in cui finiti gli esercizi di corsivo proveremo a inventare qualche storia. Per ora prendo i suggerimenti e li usiamo per storie che ci raccontiamo.

YOGA LIBERA TUTTI di Elisabetta Furlan è appena arrivato e non abbiamo ancora provato a fare gli esercizi, ma prima devo inventarmi la situazione adeguata per proporglieli.

Quali sono i vostri libri di riferimento?