Archivi tag: geometria

Come costruire un geopiano e come usarlo

attività di geometria

Materie come la geometria conquistano la top ten delle più odiate dai bambini appena si inizia a studiare come si calcola il perimetro, l’area o la temuta diagonale. Si possono trovare attività di sperimentazione e gioco per avvicinare i bambini alla geometria? Per gli amanti di figure e rette o per chi invece non ama la geometria, ho trovato un’idea molto utile: realizzare un geopiano. Continua a leggere

Il paese dei quadrati e il paese dei cerchi

Il consiglio di lettura di questo venerdì è “Il paese dei quadrati (+ il paese dei cerchi)” di Francesco Tonucci, illustrato da Osther Mayer (edito da Orecchio Acerbo), una adorabile favola “geometrica” e gioco lessicale che diventa metafora per una riflessione sui rapporti umani. Un grandissimo invito a osservare il mondo con fantasia.

Continua a leggere

Concentrazione e serenità con le cornicette e i mandala

Ai bambini piace molto decorare i propri quaderni con cornicette di vario tipo. E’ un’attività utile in classe per ammortizzare i tempi di attesa tra chi finisce velocemente un esercizio e chi ha bisogno di più tempo. Mi è piaciuto molto questo libro di Camillo Bertolato perchè non propone i soliti disegni stilizzati che ormai girano quasi uguali in tutti i libri, ma dei veri mandala con tutta la bellezza e i benefici psico-emotivi che possono dare.

Consiglio per il venerdì del libro proposto da Homemademamma (www.homemademamma.com).

Foto di Lafeltrinelli.it

Materiale Montessori in commercio per la geometria

Il Geomag è sicuramente la risposta più scontata se pensiamo a un gioco utile per la costruzione di solidi e figure geometriche. Il costo non è proprio basso, ma il gioco si presta a molte variante per cui vale la pena suggerirlo alla prima occasione in cui può arrivare un regalo.

Un consiglio provato nella nostra scuola in soffitta: provate a proporre insieme il Geomag e una lavagnetta con i gessi, proprio come se dovessero essere utilizzati insieme. Vi dico cosa è successo da noi:

1- ne ha voluto disegnare il contorno, “l’impronta” un po’ come ha imparato a scuola, poi

2 – gli è venuto in mente di inventarci una macchina fantastica per spruzzare coriandoli spray (ce l’aveva in testa perchè li ha visti a Carnevale, non li ha avuti e si è inventato come secondo lui potesse funzionare quella misteriosa bomboletta).